venerdì 3 giugno 2016

MINI GUIDA ALLE LOCAZIONI N. 1

MINI GUIDA ALLE LOCAZIONI N. 1

In questa guida esamineremo le regole principali che governano la registrazione del contratto
di locazione a uso abitativo fra privati (soggetti, cioè, che non agiscono nell’esercizio di
impresa, arte o professione), dedicando un capitolo a parte alle procedure da seguire quando
si sceglie il regime fiscale della cedolare secca.
In sintesi, la registrazione dei contratti di locazione a uso abitativo:
  • è obbligatoria, qualunque sia l’ammontare del canone pattuito, tranne nei casi in cui la durata del contratto, non formato per atto pubblico o scrittura privata autentica, non superi i 30 giorni complessivi nell’anno;
  •  può essere richiesta, indifferentemente, dal locatore (proprietario) o dal conduttore
    (inquilino) dell’immobile, anche tramite intermediario o delegato;
  •  va obbligatoriamente effettuata utilizzando i servizi telematici dell’Agenzia, quando si
    posseggono almeno 10 immobili;
  • va fatta entro 30 giorni dalla data di stipula del contratto o, se anteriore, dalla sua
    decorrenza.
Attestazione della prestazione energetica degli edifici (Ape)

Nei contratti di locazione di edifici o di singole unità immobiliari soggetti a registrazione va
inserita una clausola con la quale il conduttore dichiara di aver ricevuto le informazioni e la
documentazione sull’attestazione della prestazione energetica degli edifici (Ape), comprensiva
dell’attestato stesso.
Inoltre, una copia dell’attestato deve essere allegata al contratto, tranne che nei casi di
locazione di singole unità immobiliari (Dl 145/2013, articolo 1, comma 7).


Nella prossima Miniguida  affronteremo il tema della REGISTRAZIONE DEI CONTRATTI SENZA CEDOLARE SECCA. Il prossimo appuntamento è per il giorno 10/06/2016
Buon Week end a tutti



Nessun commento:

Posta un commento